POSIZIONARSI NELLA MENTE DEL CLIENTE: il posizionamento

Hai mai sentito parlare del termine POSIZIONAMENTO? Non è un concetto di cui si discute tutti i giorni nelle realtà delivery e di ristorazione. Eppure fa la differenza in qualsiasi tipo di attività, anche quelle di ristorazione.

Probabilmente ti sembrerà un’esagerazione e avrai già pensato “questo articolo non fa per me, perché dovrei continuare a leggere?”. Ti assicuriamo che è un concetto più utile di quello che pensi, e che ti sarà spiegato in modo semplice con esempi pratici di utilizzo.

Ti fidi? Iniziamo subito.


Che cosa significa posizionamento in termini semplici?

Le definizioni sono sempre la parte più noiosa quando si imparano nuovi concetti. Ma il termine “posizionamento” ha molto a che fare con la sua funzione, quindi proviamo a spiegartelo senza farti addormentare.

Per rispondere in modo semplice alla domanda “Cosa significa posizionamento?”, Al Ries e Jack Trout nel libro “Positioning” (posizionamento, appunto) te lo introducono come “il modo in cui differenzi te stesso nella mente del tuo cliente”. In modo ancora più semplice noi ti diremo che: posizionamento è riuscire ad occupare un posto (una posizione, appunto) nella mente del cliente.

Questo posto deve essere diverso da quello occupato da tutti gli altri, deve essere un “posto solo tuo”.

In che senso “occupare un posto”?

Il modo migliore per far crescere la propria attività è quello di farsi ricordare! Solo in questo modo il cliente ritornerà da te.

Non basta infatti acquisire nuovi clienti di tanto in tanto, bisogna mantenerli, fidelizzarli, legarli a te. E per farlo il modo più efficace (forse l’unico modo davvero efficace) è quello di entrare nella mente del cliente ed essere ricordato per un tuo aspetto particolare, diverso da tutti gli altri.

Come funziona la mente di un cliente (o potenziale)

Perché sarebbe così importante riuscirci?

Siamo tutti bombardati ogni giorno di informazioni, ben oltre quelle che il nostro cervello è in grado di trattenere: web, app, tv, radio, cartelloni pubblicitari…tutti stimoli che riempiono la nostra testa.

Quindi: in un mondo in cui la maggior parte delle informazioni “entra da un orecchio ed esce dall’altro”, riuscire a ricavarsi un proprio posto nella mente delle persone e restarci è un traguardo importantissimo.

E come trovare questo posto, come assicurarselo? Con le tecniche di posizionamento.


Tecniche di posizionamento

C’è una regola importante per riuscire a posizionarsi, a trovare il proprio posto nella mente del cliente: fare qualcosa di diverso rispetto a tutti gli altri. Parola chiave: differenziarsi.

Differenziarsi significa spiccare tra tutti, svincolarsi dalla massa, smettere di essere “uno tra tanti” e iniziare invece ad essere la prima scelta del cliente. Devi essere il primo pensiero che gli balza alla testa quando pensa a quella caratteristica tua e solo tua.

Per distinguerti dagli altri è infatti importante puntare sulle tue unicità:

  • hai un impasto particolare che lievita per anni ed è composto da acqua di sorgente e farina degli dei? Fallo presente ai tuoi clienti
  • al locale hai alcune macchine per il teletrasporto che permettono un servizio a domicilio in tempo reale? Sponsorizzale a tutti
  • la tua cucina è composta da scienziati del gusto che hanno scovato la formula perfetta per il bilanciamento degli ingredienti? Dai loro un aumento e fallo sapere ai clienti

Ovviamente abbiamo esagerato…ma ci deve essere un qualcosa di unico, di tuo, qualcosa che gli altri tuoi competitor non hanno. Ecco, punta su quello.

E no: il servizio cortese e il sorriso dei tuoi dipendenti non conta, ci dispiace! Quello dovrebbe essere la base di ogni buon servizio al cliente.


I competitors: come trattarli

Soprattutto nelle grandi città, di altri locali con un servizio simile al tuo e vicino a te ce ne saranno sempre, mettiamocela via.

Per posizionarti cerca qualcosa di diverso da loro, cerca di differenziarti, non metterti mai in competizione diretta.

Per esempio: non dire “io ho l’impasto più buono rispetto a…” perché a) non è una cosa che funziona per posizionarti e b) perché può portarti al risultato opposto, cioè far pensare al tuo cliente anche al competitor a cui ti stai contrapponendo.

E ancora: anche se non ti esponi così direttamente, cerca di non puntare su caratteristiche simili a quelle dei tuoi competitor. Punta sulle tue unicità e fanne valore, solo così riuscirai a crearti quel famoso posto nella mente dei clienti.

Come riconoscere le proprie unicità? Chiedici una consulenza gratuita, possiamo analizzarle insieme.

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy


    Mi sono posizionato nella mente del cliente…ed ora?

    Una volta assicurato il proprio posto è molto più difficile andare via. Ovviamente bisogna continuare a guadagnarselo mantenendo le promesse fatte, e aggiungendo di tanto in tanto promozioni e sconti dedicati interessanti per il tuo target.

    In questo ti può aiutare il tuo software gestionale di cassa:

    • lavorando con sconti particolari per “riattivare” i clienti dormienti che non ordinano da un po’
    • inviando automaticamente promozioni a determinati eventi (compleanni, onomastici, 100esimo ordine,…)
    • chiedendo scusa in caso di ritardo emettendo automaticamente un buono sconto sull’acquisto successivo, da spendere su sito/app oppure al locale

    Hai scoperto cos’è il posizionamento e come assicurartelo. Pensi ancora di aver bisogno di supporto per analizzare la tua attività e capire i tuoi punti di forza e dove migliorare?

    Chiedici maggiori informazioni! Speedy ti può semplificare il lavoro di tutti i giorni in modi che nemmeno immagini.

      Nome (richiesto)

      Email (richiesto)

      Messaggio

      Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy

      Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

      Torna in alto